Due giorni con Benedetta

due giorni con Benedetta

Due giorni con Benedetta, una bella occasione per ritrovarsi insieme. Nel fine settimana appena trascorso, anche le famiglie del direttivo di Tribù del Mondo hanno partecipato all’incontro organizzato a Populonia, in Toscana, dove è stato possibile incontrare mam Benedicta Sekamonyo.

Due giorni con Benedetta

due giorni con Benedetta
Un momento di riflessione

Sono state due giornate intense, ad alta concentrazione di emozioni.

Una decina di famiglie hanno, infatti, partecipato a questo evento, finalizzato all’incontro e alla condivisione, fra famiglie ma, soprattutto, fra ragazzi della loro esperienza di vita: prima e durante l’adozione.

Ospitate nella splendida cornice di un residencesplendida cornice di un residence in grado di offrire momenti di svago e allegria, le famiglie hanno potuto godersi anche un po’ di meritato relax.

Famiglie che hanno adottato a Casa Marisa, ma non solo. L’incontro era aperto a chi aveva interesse a capire e a ricercare qualcosa in più sul paese dal quale provengono i propri figli.

Per loro, l’incontro con don Velars, sacerdote congolese fuggito durante la guerra e ormai da anni in Italia, unito a quello con la psicologa Rossella Costante, son stati particolarmente sentiti e partecipati.

Le origini

due giorni con BenedettaUno degli argomenti pregnanti di questa due giorni con Benedetta è stato, certamente, quello della ricerca delle proprie origini. Un argomento che coinvolge, chi prima e chi dopo, i ragazzi adottati che, nel tempo, proveranno a ricostruire quella parte della loro identità, in qualche modo, rimasta in sospeso.

 

Presentato il docu-film

L’incontro è stato anche l’occasione per presentare, in anteprima ai partecipanti “L’Oasi di Casa Marisa“, un docu-film realizzato da Fabrizio Vertua, in occasione del viaggio compiuto a  Kinshasa a fine aprile. Un momento ricco di emozioni e di commozione, nel rivedere dei luoghi visitati in occasione del viaggio della vita per queste famiglie. Ma anche l’occasione per chi, Casa Marisa, non ha ancora avuto l’occasione di vederla.

Un racconto appassionato, del quale vi anticipiamo il trailer, ma che presto sarà disponibile anche su questo sito.

Momenti toccanti, vissuti però in un clima di grande serenità e condivisione. Giornate che dovrebbero forse esser più frequenti. Occasioni assolutamente da sfruttare. Si spera solo in un maggior coinvolgimento nel numero di famiglie. Al prossimo anno, con grande entusiasmo!

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.