Informatica e inglese non vanno in vacanza

informatica

Informatica e inglese, nell’estate di Casa Marisa

informaticaInglese e informatica per tenersi in allenamento e costruire un futuro migliore. Non c’è tempo per le vacanze, nonostante sia estate, a Casa Marisa. Soprattutto per i ragazzi più grandi. Il blocco delle adozioni ha, putroppo, di fatto azzerato le possibilità di un’adozione in una famiglia italiana.

Gli anni passano e i ragazzi crescono: perciò è necessario che comincino a pensare ad un futuro fuori da Casa Marisa. L’istruzione è fondamentale, unica arma in mano a questi ragazzi per potersi costruire un percorso fuori dall’isitituto.

E così per i venti più grandi di loro si è pensato di finanziare nei mesi di luglio e agosto dei corsi di potenziamento di informatica e inglese. L’obiettivo è quello di Rinforzare conoscenze e sviluppare competenze di informatica e di inglese in vista del prossimo anno scolastico, necessarie per il futuro lavorativo. 

I ragazzi stanno così frequentando, quattro ore alla settimana per ciascuna materia, il Centro di formazione del quartiere universitario di Kinshasa, tenute dall’ingegner Kasoma Kadima Soleil.

Il costo delle lezioni è di 10 dollari al mese per ciascun studente, il costo dell’intero progetto è quindi di 400 dollari complessivi. Con altri 400 dollari però sarà possibile l’acquisto di un pc portatile, anche di seconda mano, per permettere ad uno di loro, o ad un gruppo dei più capaci, la sistemazione informatica di alcuni aspetti gestionali dell’orfanotrofio e anche dell’orto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.