Progetto Acqua corrente a Casa Marisa

approvvigionamento acqua a Casa Marisa

(2014)

“NIENTE È PIÙ PREZIOSO DELL’ACQUA”
Finalmente oggi possiamo realizzare il sogno dell’acqua corrente a Casa Marisa

Situazione attuale

Attualmente l’acqua a Casa Marisa viene portata ogni settimana con un camion cisterna. Questo approvvigionamento idrico non è sufficiente per soddisfare tutte le necessità degli ottantanove bambini presenti nell’orfanotrofio e del personale che vi lavora. Infatti è necessario attingere anche ai pozzi di acqua piovana usufruibili soltanto nella stagione delle piogge.
Quindi in un periodo secco come questo, ad esempio, si può contare su un solo bagno funzionante.


Obiettivi

Il progetto prevede di collegare un pozzo recentemente costruito dalla CEE con il nostro orfanotrofio. Le nuove condutture porterebbero l’acqua alla struttura a un costo decisamente inferiore rispetto a quello che paghiamo ora per il trasporto con camion cisterna ogni settimana e si garantirebbe ai bambini la possibilità di avere acqua pulita tutto l’anno per cucinare, bere, lavarsi, per igienizzare i bagni e per lavare i loro vestitini e le lenzuola.


Descrizione delle fasi del lavoro

L’acqua verrà presa da un pozzo scavato dalla Comunità Europea nella proprietà dell’ ex sindaco di Kinshasa, onorevole Nzengi, dove sono già in funzione una pompa e dei rubinetti che verranno utilizzati anche per Casa Marisa. Dai rubinetti partirà una tubazione in PVC, interrata circa 80 cm, che percorrerà 52 m in piano, poi girerà a destra 90° e salirà per una collina circa 260 m fino ad arrivare a Casa Marisa (totale 312 m), dove verranno alloggiate ad un altezza di circa 1 m le due cisterne da 5000 l attualmente in garage; il tubo distribuirà l’acqua alle due cisterne, verrà poi posizionata sotto un’uscita a rubinetto. La Comunità Europea installerà quindi un contatore per stabilire il nostro consumo. L’aspetto critico è costituito dalla realizzazione delle condutture lungo una salita di 312 metri.
Il riempimento delle due cisterne costerà circa 29 $.
Una seconda tubatura di circa 180 m partendo dallo stesso pozzo porterà poi l’acqua a Provvidance, la struttura a pochi metri da casa Marisa che ospita la scuola e l’abitazione delle suore, così da sopperire alle necessità delle suore e dei bambini mentre frequentano la scuola. Qui il lavoro sarà più facile, visto che questo edificio si trova in una zona più in basso rispetto all’orfanotrofio, quindi in discesa.


Preventivo

  1. Installazione primo rubinetto 1.587.10 $
  2. installazione secondo rubinetto 371.60 $
  3. mano d’opera 600 $
  4. materiali e mano d’opera per alzare le due cisterne 500 $
  5. noleggio e utilizzo Teodolite per rilievi topografici 250 $.

Il totale quindi dovrebbe aggirarsi attorno ai 3300 $, considerando qualche extra per realizzare il progetto la spesa sarà di 3000 euro.


Finanziamenti

1.500,00 euro ci sono stati generosamente donati da Cral gruppo ICBPI
1.000,00 euro ci sono stati generosamente donati da privati
250,00 euro ci sono stati generosamente donati da Sebi S.r.l


Per completare l’opera

Successivamente sarà necessario predisporre le condutture per portare l’acqua nei diversi locali di Casa Marisa: alle docce, ai bagni e alla struttura principale.

Infine si dovrà adattare il garage, ora libero, a lavanderia con lavatrici e armadi per i bambini (come indicato dagli ispettori sanitari) e attrezzatura per stirare. Per realizzare questo obiettivo si creato il progetto ad hoc che si chiama “100 Sorrisi per Chiara”.

approvvigionamento acqua a Casa Marisa
approvvigionamento acqua a Casa Marisa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.