L’adozione entra a scuola

adozione entra a scuola

L’adozione entra a scuola e lo fa a Palermo, in un incontro organizzato dalla docente dell’Istituto Professionale Alberghiero P. Piazza, Concetta Gagliano. Portare l’adozione ad incontrare il mondo della scuola è fondamentale per far conoscere ai giovani studenti quello che rappresenta per un bambino adottato l’inserimento in una famiglia, ma non solo, anche quello nella società nella quale vive, specie se di origine straniera. E uno dei mondi con il quale ogni ragazzo si confronta è certamente quello della scuola, ambiente nel quale deve vivere per diversi anni.

L’adozione entra a scuola

Lodevole qundi l’inziativa di creare un incontro con i ragazzi portando delle testimonianze di vario genere, da quelle di professori e docienti universitari, a quelle più dirette vissute dai protagonisti di queste storie.

Fra queste, anche quella resa da Giorgio e Giusy , della Tribù di Palermo che, proposti dal professore Salvatore Picone (lo ringraziamo molto per aver pensato alla nostra associazione, così come la professoressa Concetta Gagliano per averci offerto questa occasione) a nome dell’associazione, hanno partecipato al convegno raccontandosi in prima persona e raccontando del figlio Gratien, arrivato dalla Repubblica Democratica del Congo. Un’occasione di reciproco scambio, che gli alunni hanno vissuto con entusiamo e interesse. Un modo ulteriore, per la famiglia Adelfio, di poter parlare di integrazione, ma anche di Casa Marisa, da dove arrivano i nostri figli; dell’educazione impartita loro dalle suore che li accudivano durante il loro soggiorno a Kinshasa, ma anche delle loro amorevoli cure. Basi solide, che hanno garantito grande serenità a Gratien, favorendo così la sua predisposizione all’inserimento e all’integrazione nella nostra società.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *