Attacco a Casa Marisa di Goma, grande spavento!

Un attacco in piena notte, con un obiettivo preciso: rapire i bambini. Non è stata certamente una settimana facile quella vissuta a Casa Marisa di Goma, il secondo istituto gestito da mam Benedicta in Repubblica Democratica del Congo. Goma, nella regione del Nord del Kivu, è da oltre vent’anni al centro di una sanguinosa guerra, che non risparmia nessuno… bambini compresi. In questa città Benedetta ha aperto una struttura di accoglienza per bambini  abbandonati e orfani. Casa che, nella notte fra il 12 e il 13 settembre è stata assediata da una banda di criminali, intenzionati a rapire i bambini ospitati al suo interno.

Si è trattato di un attacco premeditato e studiato. Hanno rotto porte e finestre, come mostrano le fotografie, per entrare mentre i nostri piccoli angeli dormivano. Davanti al pericolo è da lodare il comportamento dei maschi, che si sono messi ad urlare a squarciagola, mentre le ragazze si nascondevano. Un paio di bimbe piccole hanno trovato rifugio in queste taniche di acqua. Le urla e il parapiglia che è scaturito dalla reazione dei piccoli, ha dato l’allarme agli abitanti delle case vicine che sono scesi in strada, contribuendo così a mettere in fuga i banditi. Oltre a la grande spavento resta così solamente qualche danno materiale, ma la sorte di questi ragazzi e ragazze avrebbe potuto esser ben più tragica.

Il destino dei bambini nel Nord del Kivu

Sì, perché in questa zona del Congo nel Nord Kivu le violenze sessuali sulle donne e bambine sono utilizzate quotidianamente come arma di guerra, le persone spariscono nella notte e i famigliri non sapranno mai più nulla di loro, quando i corpi delle vittime non vengono, invece, ritrovati fatti a pezzi, martoriati e torturati con il machete costringendo gli altri ad assistere a questa crudeltà .
Ii bimbi di 9/10 anni, solitamente, vengono rapiti e arruolati nelle milizie militari di diverse fazioni, per combattere, uccidere e torturare senza pietà, sotto effetto di droghe (colle da sniffare) che tolgono la fame, la paura, la ragione, la vita e rubano loro l’anima.

Anche queste, purtroppo, sono le realtà che i nostri Angeli devono affrontare quotidianamente e delle quali sono consapevoli, perché ognuno di loro purtroppo ha visto e convive con questa cruda realtà, vivono nella paura concreta di non arrivare a domani e non hanno nessuno che li possa proteggere!
Sono bambini che meritano una vita da bambini, sono bambini che hanno diritto di essere amati, protetti, curati  e che invece hanno solo diritti negati.
Quindi oggi vi chiediamo di pensare in modo speciale a loro di dedicargli un’attenzione, un pensiero positivo, un attimo del vostro tempo e del vostro amore per far sì che non vengano dimenticati.

Aiutateci

I danni materiali non sono, fortunatamente, ingenti. Vetri e porte rotte, così come un letto e una piccola cisterna di acqua. La cifra di 900 dollari, alla quale ammontano i danni, non è certo indifferente in questa situazione di grande povertà. La sistemazione di porte e finestre diventa fondamentale per proteggersi nel caso di un altro eventuale attacco da parte dei ribelli. Un’evenienza che, i fatti lo hanno dimostrato, non è più così remota.

Per contribuire alla sistemazione di Casa Marisa a Goma è possibile effettuare un

BONIFICO

presso il conto corrente di Tribù del Mondo, scrivendo la causale: sistemazione Casa Marisa di Goma”. Questa spesa, infatti, si aggiunge per noi alle tante che stiamo sostenendo mensilmente per garantire la sopravvivenza dei due istituti gestiti da Mam Benedicta.

Fin da ora vi rivolgiamo il nostro più sentito grazie per l’aiuto che vorrete dare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.